Amarone Classico Valpolicella DOCG (Annata 2013)- Villa Mattielli

36,50

Villa Mattielli è giovane, nasce nel 2009, non ha quindi anni di passato da raccontare ma, ne siamo certi, ha tante pagine di brillante futuro davanti a sé da scrivere. Farà parlare il suo Amarone Classico DOCG, di un bel granato intenso tendente all’aranciato con il passare degli anni. Accarezza l’olfatto con i suoi profumi intensi, complessi e persistenti, accompagnati da note di frutta rossa matura, prugna, ciliegia, marasca e sensazioni di vaniglia, tabacco e spezie dovute all’affinamento in legno. In bocca si rivela complesso, di ottima struttura e buon corpo. Intenso, elegante, con tannino potente ma ben calibrato. Finale lungo e accattivante con una bella nota di prugna.

 A pochi chilometri dalla Valpolicella incontriamo Verona, città della passione, palcoscenico di una delle storie d’amore più tragiche e combattute, quella tra la dolce Giulietta Capuleti e il focoso Romeo Montecchi, disposto a tutto pur di coronare il suo sogno d’amore. Su di loro è stato scritto tanto, poco importa se forse non sono mai esistiti, se i loro nomi nascondessero in realtà altre identità. A noi piace ricordare questo potente amore, reso immortale da Shakespeare e ancora oggi simbolo di un grande sentimento, meta di pellegrinaggio degli innamorati di tutto il mondo che guardando il famoso balcone da cui Giulietta invocava la luna piangendo il suo amore impossibile. Rileggete il celebre dramma con un buon calice di Amarone di Villa Mattielli, vedrete che passione!!!

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Amarone Classico della Valpolicella

Azienda

Regione

Annata

2013

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

, , ,

Luogo di Produzione

Vigneti nel comune di Lavagno

Vendemmia

Manuale, a settembre. Uve essiccate in cassette di legno fino a gennaio/febbraio

Vinificazione

Fermentazione con rimontaggi e follature giornaliere. 12/15 mesi in legno

Affinamento

15 mesi in barriques da 225 litri e tonneaux da 500 litri, assemblaggio finale e imbottigliamento

Con gli occhi...

Rosso granato tendente all’aranciato dopo l’invecchiamento

Con il naso...

Intenso, complesso e persistente. Note di frutta rossa matura, prugna, ciliegia e marasca. Sensazioni di vaniglia, tabacco e spezie date dall’affinamento in legno

Con la bocca...

Complesso, ottima struttura e di buon corpo. Intenso, elegante, con tannino potente ma ben calibrato. Finale lungo e accattivante con una bella nota di prugna

Temperatura di servizio

18-20 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

fino a 20 anni

Abbinamenti

Con piatti a base di selvaggina, grigliate di carne, arrosti. Formaggi stagionati

Qualche idea ai fornelli...

Polenta alla griglia con lardo della Valpolicella, Ravioli con fonduta di fontina e tartufo, Bigoli al ragù d’anatra e zucca, Risotto all’Amarone, Pasta e fagioli alla veneta, Tortelloni al gorgonzola, Pastissada con polenta, Bollito misto con salsa pearà, Filetto di maiale allo speck con crema di patate e rosmarino, Filetto di manzo con asparagi alla griglia e salsa alla senape, Stinco di maiale con purè di patate, Fegato alla veneziana con polenta abbrustolita

Il suo formaggio

Monte Veronese Stravecchio (con miele millefiori)

Pin It on Pinterest

Share This