Bianco IGT Toscana “Lillarae”- Ceralti

21,00

Dal nome allegro e scoppiettante questo bianco toscano che beneficia della vicina brezza marina, si presenta di un bel giallo paglierino con leggeri riflessi dorati. Il naso è intenso, persistente e fruttato con calde note tropicali e agrumate. All’assaggio risulta perfettamente equilibrato e colpisce per il suo finale lungo e persistente con sensazioni di burro e frutto della passione. Anche se i Livornesi DOC amano accompagnare il Caciucco ad un buon bicchiere di vino rosso noi lo consigliamo con questo profumato Lillarae…

La secolare tradizione del Caciucco livornese nasce da una malinconica leggenda. Si racconta, infatti, che un pescatore morì in mare a causa di una forte burrasca, lasciando la moglie e i figlioletti poveri ed affamati. Ognuno dei pescatori del porto, colto da compassione regalò ai bambini un pesce diverso, una triglia, un polpo, una seppia. I bambini portarono a casa il loro prezioso malloppo alla mamma che cucinò i pesci in una gustosa zuppa, rinforzandola con delle fette di pane. Il profumo del piatto chiamò a raccolta tutto il vicinato. Tutto il resto è storia…

In riassortimento

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Lillarae

Azienda

Regione

Annata

2015

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

, ,

Luogo di Produzione

Colline Bolgheri, Castagneto Carducci (Livorno)

Vendemmia

Manuale, nella prima settimana di settembre

Vinificazione

Criomacerazione, pressatura soffice delle uve. Fermentazione a temperatura controllata in vasche di acciaio per 15 giorni

Affinamento

Affinamento sui lieviti in tonneaux da 500 litri per 10 mesi. In bottiglia per 12 mesi

Con gli occhi...

Giallo paglierino con leggeri riflessi dorati

Con il naso...

Fruttato con note tropicali e agrumate. Intenso e persistente. Finale speziato

Con la bocca...

Ottimo equilibrio. Finale lungo e persistente con sensazioni di burro e frutto della passione

Temperatura di servizio

12 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

3 anni

Abbinamenti

A tutto pasto. Con antipasti e primi piatti a base di verdure. Con piatti a base di pesce ma anche con carni bianche. Ottimo con formaggi freschi

Qualche idea ai fornelli...

Fiori di zucca ripieni di ricotta e alici, Frittelline di baccalà su salsadi pomodori datterini, Tagliolini al nero di seppia con scampi e pomodorini, Paccheri con ragù bianco di triglia, Caciucco alla livornese, Filetto di branzino con verdure saltate, Calamari ripieni di carciofi, Tagliata di tonno al sesamo con salsa di soia, Capesante gratinate ai pistacchi, Seppioline grigliate con cipolle di Tropea in agrodolce, Tartare di gamberi rossi con mozzarella di bufala

Il suo formaggio

Pecorino del Parco di Migliarino San Rossore (con frutta fresca)

Pin It on Pinterest

Share This