Bolgheri DOC Rosso “Scirè”- Ceralti

14,00

Per questo Bolgheri DOC si devono necessariamente sprecare tanti aggettivi. Non è semplicemente rosso ma è intenso, seducente e brillante. Non è solo profumato, ma dolce, ampio, fine, etereo e fruttato. All’assaggio non è solo buono, ma morbido con il suo tannino elegante di media densità in perfetto equilibrio con la sua giusta acidità e con il suo retrogusto fruttato dolce e persistente. Possono bastare?

Questo vino è come il classico tubino nero di Chanel, un ever green e sta bene con tutto. Noi lo consigliamo con la celebre Pappa al pomodoro che, come proclama Rita Pavone, è un vero capo-po-po- po-polavoro! La famosa zuppa contadina è stata resa celebre dal vivace Gianburrasca che, stufo della solita zuppa del refettorio della mensa, con una serie di marachelle e di scherzi obbliga il collegio a preparare a tutti gli studenti l’amata pappa al pomodoro. Pochi ma saggi ingredienti, il pane rigorosamente sciapo e raffermo, pomodori maturi di sole, aglio, basilico e olio extra vergine d’oliva (toscano, ca va sans dire..). Garantiamo un’ottima accoppiata!

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Scirè

Azienda

Regione

Annata

2016

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

,

Luogo di Produzione

Colline Bolgheri, Castagneto Carducci (Livorno)

Vendemmia

Manuale, nella seconda decade di settembre

Vinificazione

Macerazione fermentativa a temperatura controllata per circa 18 giorni in vasi vinari di cemento. Microboullage. Fermentazione malolattica in botti di rovere con affinamento sur lies per 3 mesi

Affinamento

Imbottigliamento e affinamento in bottiglia

Con gli occhi...

Rosso rubino intenso

Con il naso...

Dolce, ampio, fine, molto intenso e fruttato

Con la bocca...

Morbido, con tannino dolce a media densità in grande equilibrio con l'acidità. Retrogusto fruttato dolce e persistente

Temperatura di servizio

16 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

5 anni

Abbinamenti

Con antipasti tipici della cucina toscana. Con salumi e affettati, primi piatti robusti e formaggi mediamente stagionati

Qualche idea ai fornelli...

Sformatino ai funghi porcini con fonduta di parmigiano, Pappardelle al sugo di lepre, Tagliatelle con guanciale croccante e carciofi, Pappa al pomodoro, Pici all'aglione, Risotto alla milanese con ossobuco, Costine di maiale alle erbe aromatiche, Roast beef alla bordolese con patate gratinate, Bistecca alla fiorentina alla griglia con fagioli cannellini, Galletto livornese alla diavola, Filetto lardellato con patate saltate

Il suo formaggio

Pecorino di Fossa (con miele d'acacia)

Pin It on Pinterest

Share This