Bolgheri Superiore DOC “Sonoro”- Ceralti

49,00

Per il vocabolario di lingua italiana, è Sonoro:  “ciò che da suono, che risuona. Più specificamente, in fisica, che è sede di vibrazioni acustiche, che vibri in maniera da trasmettere al mezzo circostante onde elastiche longitudinali di frequenza udibile”. Non vogliamo scomodare latinisti e fisici ma vi assicuriamo che questo vino dall’altisonante nome farà davvero vibrare le corde del vostro animo e del vostro palato. Saprà affascinare la vista con il suo rosso rubino intenso e profondo. Stupirà l’olfatto per la sua rotondità ed eleganza, per le sue note di frutta matura, di bacche nere di spezie dolci e fresche, per le sue delicate sensazioni di cannella, chiodi di garofano, liquirizia, anice, pepe nero e frutti di bosco. Conquisterà, infine, per la sua grande struttura, per la sua morbidezza, per la trama densa, i tannini dolci, l’equilibrio e il suo finale lungo e persistente.

In riassortimento

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Sonoro

Azienda

Regione

Annata

2013

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

Luogo di Produzione

Colline Bolgheri, Castagneto Carducci (Livorno)

Vendemmia

Manuale, in cassette di legno, nella prima decade di settembre

Vinificazione

Macerazione fermentativa a temperatura controllata in vasi vinari di cemento. Fermentazione malolattica in botti di rovere

Affinamento

18 mesi in botti di rovere. 12 mesi in bottiglia

Con gli occhi...

Rosso rubino intenso, denso, con lievi sfumature

Con il naso...

Elegante, pieno. Note di frutta matura, bacche nere, spezie dolci e fresche. Sensazioni da cannella, chiodi di garofano, liquirizia, anice, pepe nero e frutti di bosco

Con la bocca...

Morbido, strutturato, grande volume, una trama densa di tannini dolci. Struttura acida ed equilibrata. Lungo e consistente il finale

Temperatura di servizio

18 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

8/10 anni

Abbinamenti

Con salumi, carni arrosto alla griglia. Ottimo con primi piatti saporiti a base di funghi. Con formaggi stagionati ed erborinati. Da provare per i più temerari con piatti di selvaggina e cioccolato…

Qualche idea ai fornelli...

Ribollita toscana, Pappardelle al ragù d'anatra e scaglie di Pecorino di Fossa, Lasagne con funghi, besciamella e capocollo, Stracotto di manzo al vino rosso, Uovo in camicia con funghi porcini, Hamburger di scottona con pecorino, bacon croccante e cipolla caramellata, Salsiccia alla griglia con caponata di verdure, Rognoncino di vitello con risotto, Petto d'anatra al forno con radicchio tardivo, Polpette di manzo in salsa di pomodoro, Filetto di maiale lardellato con purea di ceci, Trippa alla Fiorentina, Lampredotto

Il suo formaggio

Pecorino Toscano DOP a lunga stagionatura (con miele di acacia)

Pin It on Pinterest

Share This