Seleziona una pagina

Monferrato Bianco DOC Biologico “Pinella” 2018- Poggio Ridente

14,50

E’ bello da vedere, nasce da uve Viognier ed è 100% Biologico. Cosa volere di più in un vino bianco? Lasciatevi incantare dalle seducenti note di questo Monferrato Bianco DOC prodotto esclusivamente da uve Viognier. Agli occhi si presenta di un giallo paglierino brillante e luminoso, mentre al naso colpisce per la sua blanda delicatezza e le note floreali di acacia e fruttate di agrumi. In bocca regala sensazioni calde, rotonde e di media freschezza. Chiude con un finale lungo e piacevole arricchito da una giusta dose di sapidità.

Il curioso nome “Pinella” dato a questo vino sta ad indicare quello della località sita nei pressi di Cocconato d’Asti, dove vengono coltivati i vigorosi vigneti di uve Viognier che compongono questo vino. Ma se diciamo Pinella non ci viene in mente altro? Sicuri? Ma certo, la pinella in tanti giochi di carte raffigura il due o un jolly. Il burraco, per esempio, gioco di carte della famiglia delle Pinnacole di probabili origini uruguayane, prevede l’utilizzo della pinella per chiudere le diverse composizioni. Per gli italiani il gioco del Burraco è una vera e propria passione tanto che, nel corso degli ultimi anni sono nati circoli dedicati, associazioni e veri e propri tornei. Insomma, è sempre bene avere una Pinella in mano quando si gioca a carte e una Pinella (Monferrato DOC) bella fresca nel frigorifero. Les jeux sont faites, rien ne va plus…

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Pinella

Azienda

Regione

Annata

2018

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

Luogo di Produzione

Vigneti in località Pinella- Cocconato d’Asti

Vendemmia

Manuale, a settembre

Vinificazione

Vinificazione in bianco con pressatura soffice utilizzando il solo mosto “fiore”. Fermentazione alcolica naturale a temperatura controllata

Affinamento

100% acciaio. Illimpidimento naturale a temperatura controllata per circa tre mesi

Con gli occhi...

Giallo paglierino brillante e luminoso

Con il naso...

Delicato, fruttato e floreale. Note di fiori freschi di acacia e agrumi

Con la bocca...

Caldo, rotondo, di media freschezza. Finale lungo e piacevole con giusta nota di sapidità

Temperatura di servizio

10/12 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

2 anni

Abbinamenti

Ottimo come aperitivo. Perfetto con primi piatti delicati e a base di verdure, secondi piatti a base di pesce e carni bianche

Qualche idea ai fornelli...

Terrina di coniglio grigio di Carmagnola, Cestino di Parmigiano con asparagi e fonduta, Vitello tonnato, Carne cruda di fassona battuta al coltello con fonduta di Robiola di Roccaverano, Aspic di pollo e verdure, Spaghettoni cacio, pepe e polpa di riccio, Risotto con cuori di carciofo e crema al Castelmagno, Tagliatelle con punte di asparagi e crema di porri, Tagliolini ai carciofi, Fritto misto monferrino, Sella di coniglio con salsa di mele e vino bianco, Fricandò di vitello con funghi porcini

Il suo formaggio

Robiola di Roccaverano (con confettura di lamponi)

Note

Contiene Solfiti

Certificazioni

Vino biologico certificato – Organismo di Controllo certificato dal MIPAAFT

Pin It on Pinterest

Share This