Poggio de Paoli IGT 2018- Tenuta Lenzini

Poggio de Paoli IGT – Tenuta Lenzini

Ecco a voi un vino rosso, blend di diversi vitigni, il Poggio de Paoli della Tenuta Lenzini. Nelle antiche terre della Via francigena si coltivano i vigneti della Tenuta Lenzini. Le varietà coltivate sono perlopiù internazionali: Merlot, Syrah, Cabernet Franc e Cabernt Sauvignon, seguiti da Vermentino e Sauvignon. Inoltre, in vigna non si effettuano concimazioni. Coerentemente con l’approccio biodinamico, i trattamenti sono limitati a rame e zolfo in piccolissime quantità e preparati vegetali. Ancora, in cantina le fermentazioni avvengono spontaneamente con lieviti indigeni. L’uso dei solfiti è limitato allo stretto necessario e gli affinamenti si svolgono in acciaio, cemento o in vecchie botti.

La Tenuta Lenzini si estende per 24 ettari nel paese di Gragnano nelle splendide colline lucchesi, incastonata in un anfiteatro naturale che le fa da cornice, determinandone il particolare microclima. Infine, “Uva=Vino: è questa la formula matematica, l’uguaglianza da cui partiamo per descrivere le nostre creazioni; frutti vivi, intensi, in grado di ricondurci, in qualunque luogo ed in qualunque tempo, alle assolate giornate di settembre, nei filari, in vendemmia; vini nei quali la natura prende forma e sostanza, e dove l’impatto dell’uomo diventa inesistente.

Clicca qui per scoprire gli altri vini di Tenuta Lenzini presenti nella nostra vetrina!

22,00

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Poggio De paoli Igt Toscana

Azienda

Regione

Annata

2018

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

, , , ,

Luogo di Produzione

Vigneti in località Gragnano nelle splendide Colline Lucchesi

Vendemmia

Manuale, a fine settembre

Vinificazione

Fermentazione spontanea con lieviti indigeni e vinificazione in acciao

Affinamento

affinamento per 24 mesi in botti grandi e Tonneaux.

Con gli occhi..

Rosso rubino di bella brillantezza.

Con il naso...

Estremamente intrigante e variegato, caratterizzato da profumi molto intensi che evolvono continuamente con l’ossigenazione.
Sentori di prugna, melograno, geranio, che in una seconda fase si arricchiscono di dolci note speziate e balsamiche, con un tocco vegetale di humus.

Con la bocca...

Equilibrato, con tannini eleganti affiancati da un’ottima freschezza acida.

Temperatura di servizio

16/18 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

5/7 anni

Abbinamenti

A tutto pasto. Con antipasti a base di salumi, primi piatti saporiti, carni bianche e rosse, bolliti e stufati

Note

Contiene Solfiti

Pin It on Pinterest

Share This