Piemonte DOC “Albarossa del Marusè” Biologico 2017 – Poggio Ridente

Piemonte DOC “Albarossa del Marusè” – Poggio Ridente

Dal biologico Poggio Ridente delle colline piemontesi ecco a voi, accanto al Tris d’Uve e al Ruchè San Marziano, l’Albarossa del Marusè Piemonte DOC. Un vino autentico, gioviale e che, attorno ad un tavolo metterà sicuramente tutti d’accordo. Di un bel rosso rubino carico e profondo, al naso si presenta vinoso e intenso con note di frutta matura a bacca rossa e delicate spezie. All’assaggio è ampio, ricco e morbido, dotato di buona persistenza e ottima struttura.

Dalla felice unione tra Nebbiolo e Barbera nasce, per volere e per mano del Prof Franco Dalmasso, il vitigno Albarossa, piccola grande realtà del panorama vitivinicolo piemontese. E proprio qui, nel verde vigneto di Cocconato, soprannominato “del Marusè” viene coltivata con cura e passione l’uva che dà vita a questo bel vino rosso. Ma chi è il Marusè? In dialetto il Marusè sta ad indicare la figura del mediatore e che fa riferimento all’originario proprietario dei terreni ottimo combinatore di matrimoni e grandi affari! L’affare da non perdere, invece, è proprio quello di lasciarsi scappare questo piacevole Albarossa.

Clicca qui per scoprire gli altri vini biologici di Poggio Ridente presenti nella nostra vetrina!

6 disponibili

16,00

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Nome

Albarossa del Marusè

Azienda

Regione

Annata

2017

Volume

Formato

750 ml

Tipologia

Uvaggio

Luogo di Produzione

Vigneti nel comune di Asti

Vendemmia

Manuale, nella prima metà di settembre

Vinificazione

Vinificazione tradizionale delle uve in purezza con macerazione di 10/15 gg. Fermentazione a temperatura controllata e fermentazione malolattica

Affinamento

12 mesi di affinamento in barriques di 2/3 passaggio

Con gli occhi...

Rosso rubino intenso

Con il naso...

Vinoso e intenso. Note di frutta matura a bacca rossa e spezie

Con la bocca...

Ampio, ricco e morbido. Buona persistenza ed ottima struttura

Temperatura di servizio

18-20 C°

Formato del bicchiere

Longevità del vino

3 anni

Abbinamenti

Con ricchi e sostanziosi primi piatti a base di carne e funghi. Perfetto con formaggi e salumi del territorio

Qualche idea ai fornelli...

Bocconcini di patate, formaggio e pancetta, Olive all’ascolana, Strudel con porri, speck e Gruyere, Torta rustica di patate e cipolle, Crema di patate con guanciale, Muffin salati con piselli e prosciutto, Crespelle gratinate con crema di funghi e fontina, Gnocchetti con stracchino e spinaci, Gramigna con ragù bianco di vitello e funghi pioppini, Carrè d’agnello al timo e lardo di Colonnata, Costolette alla valdostana, Filetto di manzo in crosta di sesamo, Roast beef in crosta di sale con verdure di stagione, Chateaubriand con salsa bernese, Peperoni ripieni di carne e salsiccia

Il suo formaggio

Raschera DOP (con confettura di cipolle rosse di Tropea)

Note

Contiene Solfiti

Certificazioni

Vino Biologico Certificato- Organismo di Controllo Autorizzato dal MIPAAFT

Pin It on Pinterest

Share This